In questa newsletter siamo lieti di ospitare il Dr. Stefano Pizzolitto, Direttore della Struttura Operativa Complessa di Anatomia Patologica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Santa Maria della Misericordia di Udine.

I costanti miglioramenti nella conoscenza degli eventi genetici alla base dello sviluppo dei tumori, della loro progressione e dell’attività metastatica, hanno permesso negli ultimi anni un significativo e diretto impatto sulle strategie terapeutiche dei pazienti affetti da neoplasie maligne. Da tempo la sezione di Patologia Molecolare della Struttura Operativa Complessa di Anatomia Patologica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Santa Maria della Misericordia di Udine, diretta dal dott. Stefano Pizzolitto, si dedica all’identificazione di biomarcatori molecolari allo scopo di guidare le decisioni cliniche nel trattamento oncologico. Il frutto del lavoro volto alla ricerca delle mutazioni del gene KRAS in carcinomi colorettali metastatici si è concretizzato nella produzione di un contributo scientifico che è stato presentato a Barcellona dal 30 giugno al 3 luglio scorsi all’ESMO Conference: 12th World Congress on Gastrointestinal Cancer at CCIB.
Si tratta di un importante contributo sulla predittività di risposta ai farmaci inibitori di EGFR nei pazienti con carcinoma del colon in fase avanzata. Lo studio si è avvalso di 122 casi di pazienti affetti da carcinoma colorettali metastatici in cui sono state ricercate specifiche mutazioni di K-RAS e di B-RAF sul tumore primitivo e sulle metastasi, sincrone o metacrone. Nel prossimo congresso naz