NRAS e carcinoma colorettale

La Diatech Farmacogenetica è lieta di annunciare l’uscita del test marcato CE-IVD “Anti-EGFR MoAb Response® (NRAS status)” per l’identificazione delle principali varianti del gene NRAS.

Il carcinoma colorettale è il terzo tumore più comune al mondo e una delle principali cause di morte per cancro. Nel 40-50% dei pazienti neo-diagnosticati è già presente in forma metastatica, con elevata morbidità e con una sopravvivenza globale media di 18-21 mesi. I pazienti con carcinoma colorettale metastatico (mCRC), resistenti alla chemioterapia, sono trattati con anticorpi monoclonali anti-EGFR: cetuximab e panitumumab.

Studi scientifici riportano che i benefici della monoterapia con cetuximab in pazienti in stadio avanzato del carcinoma colorettale, refrattari alla chemioterapia, è limitata ai tumori con KRAS wild-type1; nonostante ciò, solo una percentuale compresa tra il 10% e il 20% dei pazienti con KRAS non mutato ha mostrato una risposta al cetuximab.

E’ possibile che in questi casi siano presenti altre mutazioni che attivino, in modo costitutivo, le due principali vie di trasduzione del segnale dell’EGFR, NRAS/BRAF/MAPK e PI3K-AKT.

Recenti evidenze sperimentali dimostrano, infatti, che la terapia personalizzata con anticorpi anti-EGFR è efficace nel trattamento del CRC metastatico limitatamente a quei pazienti con genotipo wild-type dei geni KRAS, BRAF, PIK3CA e NRAS2,3.

E’ noto, inoltre, che le mutazioni KRAS, BRAF e NRAS sono mutualmente esclusive.

Dagli stessi studi è emerso che pazienti con CRC metastatico, NRAS mutato e KRAS wild-type sono caratterizzati da un tasso di risposta alla terapia con anti-EGFR MoAb significativamente più basso e ridotta overall survivall (OS) rispetto ai pazienti con CRC metastatico e NRAS/KRAS wild-type.

Da ciò si evince il valore predittivo di un nuovo marker: lo status di NRAS, la cui analisi mutazionale, unita a quella dei geni KRAS, BRAF e PIK3CA, fornisce un quadro più completo delle varianti genetiche dell’mCRC resistenti al cetuximab e permette una selezione più accurata dei pazienti idonei alla terapia.

Il test “Anti-EGFR MoAb Response® (NRAS status)” consente di determinare – mediante pyrosequencing (con una sensibilità compresa tra il 5% e il 10%) – le principali mutazioni del gene NRAS: G12S, G12D, G13R, G13D nei codoni 12-13 e Q61K, Q61L, Q61R nel codone 61.

Riferimenti bibliografici
1. Karapetis et al., N Engl J Med. 2008 Oct 23;359(17):1757-65.
2. D. Lambrechts, W. De Roock, et al.(2009) Journal of Clinical Oncology, ASCO Annual Meeting Proceedings. vol 27, n. 15S: 4020
3. De Roock W, et al., Lancet Oncol. 2010 Aug;11(8):753-62

2017-08-29T09:14:58+00:00