Dieci sistemi operativi Myriapod in Italia

La Diatech Pharmacogenetics è lieta di annunciare il decimo centro operativo in Italia con il sistema Myriapod®, è stato installato infatti un altro Sequenom®, presso l’anatomia patologica del San Raffaele di Milano diretta dal Professor Claudio Doglioni.
Myriapod, con un l’unico esame del DNA del paziente, permette di individuare tutti gli SNP che potrebbero influenzare la risposta ai farmaci utilizzati nel trattamento di una specifica patologia neoplastica.
In questo modo l’oncologo, grazie alla sua fondamentale esperienza clinica, potrà meglio selezionare il trattamento chemioterapico, biologico e radioterapico più efficace e meno tossico per ogni singolo paziente.
Myriapod e’ in grado di analizzare decine di mutazioni in una singola seduta. Permette di passare dal DNA del paziente alla scelta dei farmaci su misura in meno di un giorno.

Myriapod è una garanzia:

• Sistema marcato CE IVD
• Permette l’analisi di centinaia di mutazioni in decine di geni contemporaneamente
• Possibilità di eseguire l’analisi su varie tipologie di campioni: sangue intero, tessuti freschi, congelati o paraffinati e linee cellulari
• Accuratezza maggiore del 99,7%
• Elevata sensibilità fino a 2,5% di allele mutato
• Elevate riproducibilità e affidabilità

Myriapod sfrutta la tecnologia MALDI-TOF-MS associata alla tecnologia Single Base Extension che garantisce elevate specificità e sensibilità per studiare SNP, metilazione, inserzioni e delezioni note.

La linea Myriapod è in costante evoluzione: Myriapod Colon Status® è già disponibile e aggiornato secondo la nota informativa Angem/Aifa del 14.08.2013.

Siamo lieti di informare che il kit Myriapod Colon Status, recentemente immesso in commercio, consente l’analisi mediante MassARRAY® di 180 mutazioni in parallelo nei 4 principali oncogeni coinvolti nella patogenesi del tumore al colon-retto (KRAS, BRAF, PIK3CA, NRAS). Tra queste mutazioni sono incluse quelle dei codoni 12, 13, 59, 61, 117, 146 dei geni RAS, alle quali è stato riconosciuto un valore predittivo per la terapia del tumore colorettale con anticorpi monoclonali anti-EGFR, a seguito degli studi clinici PRIME e PEAK presentati al recente meeting annuale ASCO.

ll sistema permette di genotipizzare automaticamente e in modo del tutto riproducibile, i campioni con un’accuratezza ? 99,7% ed una sensibilità che può arrivare fino al 2,5% di allele mutato.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni.


I nomi registrati e i marchi commerciali indicati in questo documento sono da considerarsi protetti per legge, anche quando non espressamente dichiarato.

2017-08-29T09:11:58+00:00